Il carciofo (Cynara cardunculus), nativo della regione Mediterranea, cresce in Sicilia sin dai tempi degli antichi Greci. Tradizionalmente, le foglie di carciofo sono usate come sollievo sintomatico per i disturbi digestivi, come dispepsia funzionale, e per ridurre i sintomi dell’intestino irritabile (sensazione di pienezza, gonfiore e nausea) (1-11).
ALTILIXTM è un estratto in polvere ottenuto dalle foglie di una particolare cultivar chiamata Cynara cardunculus var. altilis DC, attraverso l’utilizzo di metodi di estrazione acquosa. BIONAP ha selezionato questa specifica cultivar per la sua elevata concentrazione di biofenoli e la sua resistenza alle severe condizioni climatiche. Le foglie di carciofo sono usate nella medicina popolare per detossificare il corpo e per il benessere gastrointestinale (1).

PERCHE’ USARLO

I composti attivi contenuti nelle foglie del carciofo hanno mostrato di possedere un’attività diuretica e detossificante. Questi effetti sono attribuiti agli acidi caffeolchinici ed ai flavonoidi (2). Gli acidi caffeolchinici, come l’acido 3-caffeolchinico (acido clorogenico), l’acido 1,3-di-O-caffeolchinico (cinarina) e l’acido caffeico, mostrano in diversi studi clinici, funzioni colagoghe e coleretiche (3,4,9). Queste funzioni migliorano la formazione della bile e la digestione, la funzione dell’intestino e l’attività epatoprotettiva (5,11,12). I flavonoidi contenuti nelle foglie di carciofo (come la luteolina-7-β-D-rutinoside (scolimoside) e la luteolina-4-β-D-glucoside) hanno mostrato di inibire la biosintesi del colesterolo e l’ossidazione delle LDL (6-10).

COME USARLO

ALTILIXTM può esser usato in integratori alimentari (capsule, compresse, granulati o bustine) e in cibi funzionali e bevande progettate per migliorare il benessere gastro-intestinale (miglioramento dei sintomi dispeptici e dell’intestino irritabile) e per regolare la funzione intestinale.

STUDI SCIENTIFICI SUI COMPONENTI DI ALTILIXTM PER LA PURIFICAZIONE DEL CORPO ED IL BENESSERE GASTRO-INTESTINALE

Il carciofo è una delle pianti medicinali più antiche al mondo con molteplici funzioni benefiche (1):

- Attività epatoprotettiva ed antiossidante
L’attività epatoprotettiva del carciofo è conosciuta da lungo tempo. Oggigiorno, studi in vivo hanno dimostrato che l’estratto di Cynara protegge contro i danni del fegato indotti dal tetracloruro di carbonio (una sostanza altamente epatotossica), contrastando la perossidazione lipidica (4-5). In aggiunta, l’estratto di carciofo ha dimostrato di produrre una inibizione dose-dipendente dello stress ossidativo indotto in un modello umano. La cinarina, l’acido clorogenico e la luteolina sembrano essere le sostanze più attive coinvolte nell’attività protettiva antiossidante (13).

- Attività coleretica e colagoga Il carciofo esercita una forte azione coleretica, favorendo la funzionalità epatocellulare e la secrezione biliare (9). Studi clinici hanno dimostrato che la somministrazione di estratti di Cynara è in grado di aumentare più del 50 % la secrezione biliare nelle ore successive alla somministrazione (3). La cinarina e l’acido clorogenico esercitano un maggiore effetto sia sulla coleresi che nella produzione di acidi biliari. Numerosi studi clinici sono stati condotti per dimostrare come l’estratto di carciofo aiuti a migliorare i sintomi dei disordini gastro-intestinali quali l’intestino irritabile e la dispepsia (7,11,12).

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI
(1) Assessment report on Cynara Scolymus L., folium .EMA/HMPC/150209/2009
(2) Falleh H, et al., Phenolic composition of Cynara Cardunculus L. organs , and their biological activities , C.R Biologies ,331:372-379 (2008).
(3) Kirchhoff R, et al., Increase in choleresis by means of artichoke extract. Results of a randomized placebocontrolled double-blind study. Phytomedicine 1:107–115 (1994).
(4) Kraft K, et al., Artichoke leaf extract. Recent findings reflecting effects on lipid metabolism, liver, and gastrointestinal tracts. Phytomedicine 4:369–378 (1997).
(5) Adzet T, et al., Hepatoprotective activity of polyphenolic compounds from Cynara Scolymus against CCl4 toxicity in isolated rat hepatocytes. J Nat Prod 50:612–617 (1987).
(6) Brown JE, et al., Luteolin-rich artichoke extract protects low density lipoprotein from oxidation in vitro. Free Rad Res 29:247-255 (1998).
(7) Bundy R, et al., Artichoke leaf extract reduce symptoms of irritable bowel syndrome and improves quality of life in otherwise healthy volunteers suffering from concomitant dyspepsia : a subset analysis. J Alternative Compl Med 10(4):667-669 (2004).
(8) Gebhardt R, et al., Antioxidative and protective proprieties of extract from leaves of the Artichoke against hydroperoxide-induced oxidative stress in cultures rat hepatocytes. Toxicol Appl Pharmacol 144:279-286(1997).
(9) Gebhardt R, et al., Choleretic and Anticholestatic activities of flavonoids of artichoke (Cynara Cardunculus L.subsp. scolymus (L.) Hayek Acta Hort 681:429-435 (2005). (10) Gebhardt R, et al., Inhibition of cholesterol biosynthesis in primary cultured rat hepatocytes by artichoke (Cynara Scolymus L.) extract. Journal of Pharmacology and Experimental Therapeutics 287:1122- 1128 (1998).
(11) Holtman G, et al., Efficacy of artichoke leaf extract in the treatment of patients whit functional dyspepsia: a six-week placebo–controlled, double-blind , multicenter trial Aliment Pharmacol Ther 18:1099-1105 (2003).
(12) Holtman G, et al., Functional dyspepsia and irritable-bowel syndrome – treatment effects of artichoke leaf extract: a placebo-controlled, randomised, multicenter trial Gastroenterol 124(4):182 (2003).
(13) Skarpanska-Stejnborn, et al., The influence of supplementation whit artichoke extract on selected redox parameters in rowers Int J Sport Nutr Exerc Metabol 18:313-327 (2008).

Copyright © 2016 BIONAP S.r.l
Credit

  • Contrada Fureria Zona Industriale Ovest 95032 Piano Tavola Belpasso (CT) Italy
  • Tel: +39 095 7086560
  • Fax: +39 095 958435
  • info@bionap.com
Home
Chi Siamo
Qualità & Ricerca
Applicazioni
Contatti
Area Riservata
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere news e aggiornamenti.